Home
Cross Borders – Prima tappa
scalamusic

Cross Borders – Prima tappa

L’esperienza maturata dall’Associazione Scalamusic in varie diocesi italiane (da Vicenza a Foggia, da Teramo a Roma), attraverso concerti e laboratori con i giovani, ha messo in luce la necessità di aiutare animatori di gruppi giovanili a organizzare percorsi formativi interculturali, percorsi che si propongano specificatamente di formare al dialogo tra culture diverse, tenendo in conto le dinamiche psicologiche e sociali che si attivano in contesti multiculturali. E’ questa la genesi del progetto “Cross Borders”, il quale intende favorire il processo di costruzione di una società e Chiesa italiana ed europea interculturali, capaci di integrare e valorizzare le ricchezze di culture e identità autoctone e straniere.

Per questo Scalamusic si è impegnata ad elaborare un percorso di formazione all’interculturalità per giovani autoctoni e stranieri residenti in Europa che costituisca parimenti una proposta di pastorale giovanile adeguata ed efficace. Lo scorso ottobre è stata pubblicata la prima tappa del percorso “Cross Borders” con la quale si intende portare i giovani a incontrarsi “faccia a faccia”, demolendo tutta una serie di pregiudizi e prevenzioni che spesso determinano la “distanza” tra autoctoni e stranieri. Il sussidio che raccoglie il materiale per la prima tappa propone un libretto con cinque schede che vanno dall’inquadramento del titolo alla definizione degli obiettivi e del percorso di lavoro, passando attraverso dinamiche e attività e suggerendo, alla fine, un film da vedere inerente l’argomento trattato. Il sussidio è corredato da un cd contenente 5 canzoni originali, i cui testi sono stati scritti con l’intenzione di aiutare i giovani a riflettere e approfondire  le tappe per giungere all’incontro con l’altro.

Scarica qui la versione digitale del libretto